come allontanare lo stress
Coaching Cognitivo comportamentale

Come allontanare lo stress con il Coaching cognitivo comportamentale

Ti senti a tuo agio in tutte le situazioni della tua vita o vivi momenti di forte stress? Il tempo è il tuo peggior nemico?  Spesso, lo stress riesce a influenzare completamente la nostra vita. Esistono alcune strategie che possono aiutarti. Vorresti conoscerle? Scopri come allontanare lo stress con il Coaching cognitivo comportamentale.

Come allontanare lo stress con il Coaching cognitivo comportamentale

allontanare lo stressAlcune situazioni di stress possono influenzare gli ambienti in cui interagiamo e i nostri comportamenti a livello quotidiano, creando molta confusione mentale e una incapacità di gestire il tempo e le priorità della giornata. Lo stress può essere causa di varie malattie ed è necessario prevenirlo e curarlo.
Quando si manifesta è importante fermarsi e compiere azioni per allontanarlo.
In generale, i sintomi più comuni dello stress sono i seguenti:
• difficoltà di concentrazione
• dimenticanze
• vuoti di memoria / memoria breve
• difficoltà di organizzazione e pianificazione
• gestione del tempo inefficace
• tensione muscolare / problemi alla schiena e/o cervicale
• difficoltà nel controllo delle situazioni
• difficoltà nel relazionarsi
• necessità di scappare dai problemi
• dolore di stomaco o di testa / nausea
• suscettibilità / impulsività / aggressività o nervosismo
• difficoltà nel dormire
• gestione inefficace delle emozioni
Ti riconosci in uno di questi punti?
Se stai vivendo un momento o una situazione complicata nella tua vita, sicuramente ti sei trovato in una di queste difficoltà. Esistono strategie che possono allontanare lo stress e il primo passo è riconoscere se le situazioni stressanti dipendono da noi oppure no. Osservarsi può aiutare profondamente a comprendere quali sono le cause di questi sintomi.

Come funziona il nostro cervello quando siamo stressati?

allontanare lo stressNelle situazioni stressanti, le funzioni esecutive (che si occupano della pianificazione, della concentrazione, della memoria, della gestione delle emozioni, ecc.) lavorano più lentamente. La sensazione di non sentirsi lucidi, di non avere il controllo su noi stessi, di avere più dimenticanze del solito o altri sintomi d’irritabilità possono aumentare ulteriormente il livello di ansia. In queste circostanze è possibile avere difficoltà per risolvere i problemi, prendere decisioni e avere sintomi di disattenzione e impulsività che abbassano l’autostima e la sicurezza. Si può perdere facilmente il punto di vista di sè stessi e delle priorità dando maggiori attenzioni a questioni minori.
In questi periodi potrebbe non essere facile mantenere in ordine gli ambienti in cui viviamo (come la casa, la camera, il ripostiglio o la scrivania del lavoro). Non è vero?
Quando io mi sento in confusione, la prima cosa che faccio è quella di mettere in ordine il luogo in cui vivo e lavoro.  Automaticamente vedo molto più chiaro dentro di me. E’ molto probabile che un turbamento interiore si rifletta nel disordine esterno delle cose materiali. Mettere in ordine può essere utile per ridurre lo stress.
Inoltre, è molto comune distrarsi con il telefono o internet mentre si sta lavorando per un compito, senza rendersene conto. È importante capire quali sono le azioni abituali che spesso ci distraggono, come per esempio accedere a Facebook o ad altre reti sociali.

La mente e il corpo

Il corpo umano può reagire in modi diversi alla tensione. I sintomi possono manifestarsi nel fisico (acne, psoriasi), nei comportamenti (come una postura di chiusura), e nella mente con i pensieri negativi, che portano a un circolo vizioso da cui è meno facile uscirne. E’ molto importante lavorare sui pensieri perché nelle situazioni complesse possono sorgere facilmente i pensieri negativi automatici che alimentano lo stress.

Seguire uno stile di vita corretto, come una sana alimentazione, esercizi di respirazione, la pratica di uno sport costante (anche camminare), può creare dei benefici diretti per la nostra mente. L’esercizio fisico, per esempio, porta benefici alla tensione, riduce i sintomi della depressione e aumenta il controllo di sè perché lavora direttamente l’ossigeno e il funzionamento sanguigno del cervello, rilasciando l’endorfina che influenza positivamente il tono dell’umore.
allontanare lo stressSoprattutto nei periodi di maggiore tensione, è importante prestare attenzione al cibo. Ricorda: noi “siamo quello che mangiamo“. Ci sono alcuni ingredienti che aumentano maggiormente l’energia del corpo. Alimenti come pasta, pane, cioccolata, caffè, the, coca cola e soprattutto gli zuccheri aumentano l’impulsività e potrebbero creare più confusione. Come abbiamo visto le persone stressate, infatti, sono più impulsive e riescono a controllare meno le loro azioni. Seguire un’alimentazione sana, quindi, proporziona un maggiore benessere al proprio corpo e dà più tranquillità alla mente.

Per combattere lo stress è importante prestare la massima attenzione ai dettagli della vita quotidiana perché aiutano a vivere una vita di maggiore qualità.

La formazione su “Come ridurre lo stress con la tua mente” ti aiuterà a:

• capire come funzioniamo quando siamo stressati
• imparare delle tecniche e strategie di autocontrollo
• organizzare il tempo
• gestire positivamente le proprie emozioni
• utilizzare un linguaggio positivo


COME LAVORO

  • Sessioni di Coaching online e presenziali
  • Formazione imprese, municipi e scuole
  • Corsi privati

 

CHIEDI UN PREVENTIVO

 


CHI SONO
HOME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *