Gestire un team: 7 consigli utili

gestire un team

Gestire un team è come comporre una sinfonia: richiede precisione, passione e la capacità di far emergere il meglio da ogni membro dell’orchestra. Coordinare un team non è solo un compito, ma un’arte che plasma il successo o l’insuccesso di un’azienda. Scoprire come gestire un team è l’essenza stessa della performance straordinaria.

Le risorse umane di un’azienda, infatti, costituiscono il capitale umano composto da tutte le caratteristiche, competenze ed esperienze individuali che insieme influiscono nei risultati. Saper gestire un team efficacemente può fare la differenza nella tua azienda. Vediamo il perché.

Anche se ogni azienda richiede approcci differenti nella gestione di un team, esploriamo insieme 7 consigli universali: 

1) Comunica in modo chiaro

Uno dei fattori che crea più stress  è ricevere informazioni poco chiare. Quando parliamo, può capitare che non diamo tutte le informazioni necessarie. Questo può portare confusione agli altri specialmente se non chiedono spiegazioni.

Se una persona riceve istruzioni poco chiare, potrebbe sentirsi incerta nell’esecuzione del lavoro. Potrebbe diventare ancora più complicato gestire un team quando i manager e il leader non sono allineati. 

Per gestire un team efficacemente è importante avere sempre una comunicazione chiara. Convidivere gli obiettivi e gli step per raggiungerli permette di fare un lavoro di squadra più trasparente.

2) Ottimizza l’organizzazione per gestire un team

Migliorare la modalità in cui organizziamo il lavoro è cruciale per il successo aziendale. Se non curiamo i dettagli nell’organizzazione, possiamo rallentare la produttività e aumentare lo stress. Dovremmo avere procedure chiare, specialmente per i compiti meno creativi. Mantenere un ordine mentale e lavorativo è fondamentale, e ognuno contribuisce al successo complessivo.

Quando scopriamo modi migliori per svolgere le attività, riducendo gli errori e aumentando l’efficienza, è importante condividerli con il team. Questo si chiama apprendimento organizzativo: assorbire e applicare ciò che impariamo durante il lavoro. Se non lo facciamo, solo le persone crescono mentre l’azienda perde i benefici, specialmente quando le risorse cambiano ruolo o se ne vanno.

3) Crea un’atmosfera vincente

Passiamo gran parte della nostra vita lavorando, quindi è fondamentale sentirsi bene nei luoghi di lavoro. Non importa se il team è piccolo o grande, poiché la motivazione dipende anche dalla qualità delle relazioni tra colleghi.

Un team unito è prezioso perché porta molti vantaggi all’azienda. Ci sono varie strategie per stimolare e motivare il team. Un primo passo importante per gestire un team è iniziare con un sorriso e una comunicazione positiva con il saluto del buongiorno la mattina.

4) Assegna i compiti in base alle abilità individuali

Quando facciamo cose che ci piacciono, siamo più motivati. Cambiare ruolo o incarico, oppure dare compiti a chi è più efficiente in certe attività, può migliorare molto il lavoro e la sua qualità.

In base allo State of the Global Workplace2023 di Gallupil 95% dei lavoratori italiani non si sente coinvolto nel lavoro. Il mancato riconoscimento e realizzazione di una persona rallenta il lavoro di squadra e i risultati del lavoro aziendale.

Per gestire un team efficacemente si dotrebbero adottare alcune strategie di motivazione. Identificare le competenze più forti e quelle da potenziare nelle persone migliora sicuramente l’efficienza complessiva.

Valorizzare i ruoli e concentrarsi sulle competenze individuali sta diventando sempre più cruciale per le aziende, soprattutto per i vantaggi che ne derivano.

Trovare le persona giuste nel posto giusto, infatti, è uno dei più grandi vantaggi. In questo modo è più facile contribuire notevolmente a far crescere i risultati di una azienda.

Quando le persone lavorano con il proprio talento sono più felici. 

Scopri il metodo Benziger Talent Solutions per migliorare le performances del tuo team.

5) Impara a dare e ricevere feedback

La flessibilità mentale è cruciale per adattarsi ai cambiamenti e agli imprevisti. Questo atteggiamento permette di imparare dagli errori e da ciò che non ha funzionato. Un approcio più umile di fronte a uno sbaglio o un risultato inaspettato permette di recuperare l’errore e di non ripeterlo.

La cultura aziendale può avere un impatto significativo nella riduzione degli errori, specialmente se favorisce la pratica comune di incontri informali dedicati ai feedback e alle decisioni.

Se fosse introdotto un sistema di scambio di feedback per migliorare il lavoro, si avrebbero molti benefici. I feedback e il dialogo sono strumenti potenti che aumenterebbero notevolmente i risultati e la gestione di un team. Questi elementi rendono l’ambiente più trasparente, stimolano nuove idee, riducono incomprensioni ed errori, contrastano i pregiudizi e soprattutto favoriscono lo sviluppo personale e il raggiungimento di obiettivi.

6) Coltiva una mentalità di crescita

Alcune aziende si concentrano sulla crescita del team, mentre altre privilegiano i risultati economici trascurando il valore delle risorse umane. Ogni azienda ha il potenziale per sviluppare una cultura orientata alla crescita. Nella crescita si può includere un’incremento dei posti di lavoro, piani di carriera, delega di nuove responsabilità, premi e bonus e piani formativi. 

Leggi articolo sulla Formazione a costo zero per la tua azienda.

Sicuramente, i dipendenti sono maggiormente stimolati nelle aziende che adottano una mentalità di crescita.

Nei vari contesti aziendali, i benefit o i bonus legati al raggiungimento degli obiettivi possono essere efficaci, ma non esiste una formula universale. Ciò che funziona in un’azienda potrebbe non funzionare altrettanto bene in un’altra. Così come ciò che motiva una persona potrebbe non avere lo stesso effetto su un’altra.

È certo che con la crescita del team si possono aprire nuove nuove opportunità. 

Le aziende giocano un ruolo chiave nello sviluppo della mentalità dei dipendenti.

7) Crea relazioni di fiducia

Abbi cura dei tuoi dipendenti perché loro si prenderanno cura della tua azienda” (Richard Branson). E’ essenziale non dare mai per scontato il proprio personale, poiché sono il volto dell’azienda.  Ogni dettaglio deve essere curato per garantire un ambiente lavorativo efficiente. Se i dipendenti non vengono trattati con rispetto, è difficile aspettarsi che abbiano a cuore l’azienda per la quale lavorano. Al contrario, quando si sentono valorizzati, mostrano maggiore apprezzamento per il lavoro e il marchio aziendale. In questo modo le persone possono tenere maggiormente a cuore gli interessi dell’azienda sentendo un senso di appartenenza.

La fiducia crea un senso di appartenenza e costituisce la base delle relazioni che si sviluppa dall’inizio o nel corso del tempo grazie all’onestà e alla coerenza nei comportamenti.

In assenza di fiducia, si rischia di accumulare segreti o pettegolezzi che possono influenzare negativamente le performance lavorative. 

PRENTOTA UNA CONSULENZA 

SCOPRI I MIEI SERVIZI PER LE AZIENDE